Myanmar

Catalogo Viaggi Novembre 2019 – Aprile 2020

 

PREPARATI AL VIAGGIO

  • Il clima è tropicale umido, la stagione migliore per organizzare un viaggio in Myanmar è certamente da ottobre a giugno, da marzo a giugno salgono leggermente le temperature. La stagione delle piogge va da luglio a settembre.
  • È necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla scadenza del visto.
  • Il visto, valido 30 giorni, è obbligatorio e può essere richiesto direttamente all’arrivo in aeroporto (50 USD). • Il fuso orario è di 5 ore e 30 in più rispetto all’Italia, un’ora in meno con l’ora legale.
  • La moneta ufficiale è il Kyat, non convertibile fuori dal Paese. Il cambio può essere effettuato presso gli ormai numerosi sportelli di cambio, presenti anche in aeroporto, o nelle banche.

 

PAGODE, INCENSI E NATURA

L’aurora è silenzio e preghiera, è la lunga marcia di chi si arrampica per 104 gradini per arrivare alla spianata del tempio dove offrirà fede e troverà conforto. Profuma d’incenso, l’alba della Swhedagon, con una luce leggera che non illumina ma accarezza i colori: l’oro non brilla ancora, il bianco dei templi è ombrato di grigio, l’azzurro del cielo appare velato. Qui risplendono 8.688 lastre di prezioso metallo giallo, insieme a 5.448 diamanti e 2.317 tra rubini, zaffiri e topazi. E intorno a tanta opulenza, la Birmania dei fedeli, pii e poveri, inginocchiati nel luogo . Rangoon non è più capitale, è stata spostata a Naypyidwa per ragioni di sicurezza, ma resta il primo approdo di chi visita il Paese delle Pagode d’oro. Ce ne sono ancora decine e decine nella piana di Bagan, la più straordinaria città religiosa del mondo, una giungla di guglie, torri e pinnacoli. Fra l’XI e il XIII secolo vennero eretti qui 13 mila templi: ne sono rimasti pochi, rispetto ad allora, ma sono splendidi. Ci sono Mandalay, le spiagge di Ngapali, lo stato Shan. E il lago Inle, dove i pescatori remano con i piedi e una pagoda è dedicata ai gatti che saltano, allenati dai monaci: asticella a un metro, mance in dollari. Miracoli della fede.

 

Myanmar Catalogo Viaggi Novembre 2019 - Aprile 2020

Myanmar
Catalogo Viaggi Novembre 2019 – Aprile 2020

Crociera Sul Fiume Irrawaddy

 

1° GIORNO MANDALAY

Si sale a bordo a mezzogiorno, pranzo di benvenuto. A seguire si va ad esplorare Mandalay: la Pagoda di Kuthodaw, con il più grande libro del mondo scolpito nel marmo, e il monastero di Shwenandaw Kyaung. Quindi visita in un laboratorio dove si producono le foglie d’oro con cui si adornano le immagini del Buddha nei templi di tutto il Myanmar: nella Pagoda Mahamuni, si vede come i fedeli utilizzano quelle foglie. Rientro a bordo e alle 18:30, cerimonia di benvenuto.

2° GIORNO MINGUN > AMARAPURA

Mingun è un piccolo gioiello birmano. Visita allo stupa incompiuto e alla campana di 87 tonnellate. Quindi giro al mercato. Pomeriggio ad Amarapura, famosa per la lavorazione della seta, si visita un laboratorio, e il ponte U-Bein. Con i sampan si attraversa il lago. Alle 21:30, show di danza tradizionale.

3° GIORNO SAGAING > AVA

Le pagode sulla collina di Sagaing regalano un panorama spettacolare. Si visita Soon U Ponya Shin e si assiste ad una cerimonia. Proseguimento per Ava: su un carro trainato da cavalli si arriva al monastero Bagaya Kyaung. Visita alla Torre di osservazione Nanmyint e alla Pagoda Yadana Hsemee. Rientro a bordo e dimostrazione su come indossare il longyi, l’abito tradizionale, e sull’uso della tanaka, cosmetico naturale usato per proteggersi dal sole e come ornamento per il viso.

4° GIORNO YANDABO > HNAW KON

E Yandabo è un pittoresco villaggio, oggi famoso per le ceramiche, prevista la visita ai laboratori per assistere alla produzione. Pomeriggio in navigazione fino a Hnaw Kone, dove si realizzano cesti di canna di bambù. Proiezione a bordo di un documentario della BBC intitolato “La vita del Buddha”.

 5° GIORNO BAGAN

È tradizione visitare Bagan spostandosi su carri trainati da buoi: lo faremo, fino ad Ananda, uno dei templi più famosi. Visita al tempio Htilominlo, dopo pranzo un laboratorio dove gli oggetti laccati si lavorano ancora con metodi tradizionali, poi si raggiunge il tempio di Gubyaukgyi: un artista offrirà una dimostrazione di pittura su sabbia. Infine il tramonto dalla collina di Bagan Viewing. Memorabile. In serata, a bordo, tradizionale spettacolo di marionette birmane.

6° GIORNO BAGAN

Colori, profumi, piccolo antiquariato, il vociare delle trattative: è il mercato di Bagan. Da lì si raggiunge la Pagoda dorata di Shwezigon. Si dice che lo stupa d’oro contenga una reliquia di ossa e denti del Buddha. Tempo libero.

7° GIORNO SALAY – BAGAN

È l’ultimo risveglio sul fiume. Dopo la colazione, sbarco e visita di Salay, monasteri, stradine, vicoli. Pranzo sulle rive dell’Irrawaddy. Dopo due ore di auto si arriva a Bagan.

Myanmar Catalogo Viaggi Novembre 2019 - Aprile 2020

Myanmar
Catalogo Viaggi Novembre 2019 – Aprile 2020

CROCIERA BURMESE DAYS PAUKAN PRINCESS (lusso)

 

1° GIORNO MANDALAY

Tutto il fascino dell’Irrawaddy in questa crociera. La vita sulla Paukan è molto piacevole e ricca di confort. E lo spettacolo del Myanmar visto dal fiume, punteggiato di barche, pescatori, pianure, templi, stupa, è indimenticabile. E poi, il tramonto sull’Irrawaddy: ha pochi eguali.

2° GIORNO KYAUK MYAUNG

Il primo, romantico, risveglio sul fiume. Colazione tranquilla e poi visita dello spettacolare villaggio di Kyauk Myaung, famoso per la lavorazione delle ceramiche. Si può assistere anche alla realizzazione dei grandi vasi da 50 galloni, 200 litri. Mentre si naviga, le scene di vita che si susseguono lungo le rive del fiume sono spettacolari, splendidi set fotografici.

3° GIORNO TAGAUNG

Tagaung è un’antica e tranquilla città, con un veneratissimo santuario, il Bo Bo Gyi, è prevista la visita. È anche famosa per un’interessante area archeologica e alcune fortificazioni.

4° GIORNO SHWEGU > KATHA

L’Irrawaddy è un maestoso e placido fiume, con gole molto scenografiche che caratterizzano questa parte del suo corso. Vedremo la gola più grande, con sorprendenti scogliere. Nel pomeriggio la navigazione fa rotta verso Katha.

5° GIORNO KATHA

Nell’incantevole città coloniale di Katha è stato ambientato il libro “Burmese Days”, il romanzo di George Orwell: potrebbe essere una lettura interessante per accompagnare il viaggio. Katha è anche il luogo in cui nel 1942 centinaia di navi dell’Irrawaddy Flotilla Company furono affondate prima che i giapponesi potessero catturarle. Si va al mercato con un trishaw e visita all’Elephant Logging Camp nella vicina foresta.

6° GIORNO KATHA > MINGUN

Intera giornata di navigazione con sosta per una passeggiata in un villaggio fluviale. Nel pomeriggio, arrivo a Mingun, piccolo e affascinante villaggio, con lo stupa incompiuto di re Bodawpaya. Durante la costruzione, un astrologo sostenne che il sovrano sarebbe morto al completamento del tempio, il lavoro fu immediatamente interrotto. È qui un’enorme campana, 87 tonnellate. In serata, spettacolo teatrale della Mandalay Arts School sul ponte sole della nave.

 7° GIORNO MANDALAY > AMARAPURA

La mattinata è dedicata al centro di Mandalay: la Pagoda di Kuthodaw e il monastero di Shwenandaw Kyaung. Quindi visita ad un laboratorio dove si producono le foglie d’oro con cui si adornano le immagini del Buddha. Visita alla Pagoda Mahamuni. Nel pomeriggio si raggiunge Amarapura, antica capitale, visita ad un laboratorio e al ponte U-Bein. Con i sampan si attraversa il lago, poi si ammira il tramonto dal ponte.

8° GIORNO MANDALAY Addio fiume.

Dopo la colazione, si sbarca a Mandalay.

 

Struttura ricettiva

 

The Sandoway Resort

 

Sandoway è il resort ai confini del mondo, sulla bella spiaggia di Ngapali, con l’atmosfera di un Oriente che altrove è smarrito. Qui si dorme abbracciati dalla zanzariera, più per omaggio allo spirito coloniale che per bisogno di proteggersi. Si fa colazione tra il verde delle palme, il blu cobalto del cielo, l’azzurro del mare, il bianco sgargiante delle vele di cotone che regalano l’ombra. È considerato l’albergo più bello di tutto il Myanmar, con camere, cottage e ville, eleganti e confortevoli, dove si celebra il lusso dell’intimità. Ristorante con cucina asiatica e internazionale ma anche specialità birmane. E inoltre, bar, piscina, Spa, sport acquatici. Campo da golf a 9 buche a dieci minuti di auto.

 

Amata Resort & Spa

 

La spiaggia di Ngapali, affacciata sulla baia del Bengala, è tranquilla e molto grande, la seconda per lunghezza in tutto il sud-est asiatico. Sul suo tratto meridionale sorge questo resort gradevole e funzionale, avvolto da un lussureggiante giardino tropicale. L’Amata è stato concepito secondo la tradizionale architettura birmana e composto da camere, cottage e Gran Cabanas immersi nel verde. Nei due ristoranti è servita cucina internazionale e asiatica, con alcune specialità birmane e thailandesi, oltre al pesce fresco che arriva dai pescatori locali. Piscina, una bella Spa con trattamenti estetici, olistici e di riflessologia oltre che massaggi, campo da tennis, noleggio biciclette e windsurf.

 

The Palm Beach Resort

 

Natura incontaminata e 15 chilometri di spiaggia bianca. Il Palm Beach sorge qui, affacciato sul mare di Ngwe Saung Beach, nella cosiddetta Bassa Birmania, alla stessa latitudine di Yangon, dalla quale il resort dista circa cinque ore di macchina. Una struttura semplice ma con tutti i confort, in una zona di Myanmar che ancora deve sviluppare il turismo balneare, ideale per chi ama stare lontano dagli affollamenti e dalla confusione. I bungalow sono arredati con cura e anche con alcuni pregevoli pezzi di artigianato locale. Ristorante con cucina asiatica e occidentale, bar, piscina, tennis, noleggio bici, piccola Spa. Curiosità: nelle vicinanze c’è anche un campo addestramento per elefanti.

 

Myanmar Catalogo Viaggi Novembre 2019 - Aprile 2020

Myanmar
Catalogo Viaggi Novembre 2019 – Aprile 2020

Richiedi un preventivo presso la nostra agenzia di Viaggi AQVATRAVEL.it

Scegli la tua prossima destinazione